updates
Chiudi gli occhi, lasciati trasportare dal canto delle onde oppure, se preferisci, lasciati trasportare da ciò che hai attorno. Poco importa se sia il tuo respiro, gli uccelli che cinguettano, le macchine che corrono veloci sulla strada oppure la pioggia che batte sui vetri.
Chiudi gli occhi e cancella. Dimentica quello che hai dentro.
Non ti dirò che sei forte e che tutto andrà bene, ma ti dico che, quando vuoi, puoi rifugiarti qui.
Qui da me.
Puoi ballare oppure correre, saltare, cantare, volare in un altro mondo. In un mondo che ho inventato per te.
Ci stai?
©

"Il legno sembra fermo, ma è sottoposto a pressioni interne che lentamente lo spaccano. La ceramica si rompe, fa subito mostra dei suoi cocci rotti. Il legno no, finché può nasconde, si lascia torturare ma non confessa. Io sono di legno."
Anonimo asked: Ciao, conosci un blog di una certa Alessandra (o forse era Alessia, ma sono più convinta della prima), 16 anni, che abita a Nord, non ricordo precisamente dove? Mi ha aiutato molto, vorrei ringraziarla, ma non mi ricordo l'URL. Grazie mille ❤❤

Sei davvero divertente

©